Recensione

Era il 1984 quando in Florida iniziò a circolare il nome degli Hellwitch.

Il gruppo statunitense, tra alti e bassi e soprattutto molti stop, torna tramite la Pulverised con questo ep di due brani in formato 7″ dal titolo At The Rest, continuando la tradizione che vuole il gruppo come nome storico del death/thrash aldilà dell’oceano.
Dicevamo della nascita degli Hellwitch targata anni ottanta, anche se il gruppo arriva al 1990 tra demo e singoli prima che Syzygial Miscreancy dia inizio alle vere ostilità.
Un salto temporale fino al 2009 tra ep e lavori minori, per ricordare il secondo album Omnipotent Convocation, ed un altro periodo di silenzio durato sette anni con l’uscita nel 2016 del live A Night at the 5th.
At The Rest dà un minimo di continuità alla carriera del quartetto statunitense, anche se solo per un ep di due brani che almeno risultano due belle mazzate di death metal dalle ritmiche indiavolate ed un approccio thrash che ne fanno un paio di bombe estreme niente male.
Voce al vetriolo, cattiva e maligna (Patrick Ranieri, anche chitarrista e leader storico del gruppo), sei corde tra tradizione death e rimandi al sound slayerano (J.P. Brown a far coppia con Ranieri) e sezione ritmica stile bulldozer (Brian Wilson alle pelli e Julian David Guillen al basso) imprimono al sound dei due brani proposti un’attitudine estrema consolidata nel tempo, anche se Ranieri è l’unico sopravvissuto della line up originale e la sezione ritmica risulta nuova di zecca.
At The Rest e Megalopalyptic Confine funzionano bene, peccato solo per tutto il tempo perso da questa storica realtà del metal estremo americano: vedremo se questo 7″ sarà l’antipasto di prossime nuove uscite di maggiore portata.

TRACKLIST
SIDE A
At Rest
SIDE B
Megalopalyptic Confine

LINE-UP
Patrick Ranieri – Lead guitar/rhythm guitar/vocals
J.P. Brown – Rhythm guitar
Brian Wilson – Drums
Julian David Guillen – Bass

HELLWITCH – Facebook