Recensione

A Wednesday 13 bisogna riconoscere il merito di aver riportato in auge lo shock rock, quella mistura di horror punk, hard rock e glam che fece la fortuna di molte band (una fra tutte, i Misfits) nel passato, con i Frankenstein Drag Queens from Planet 13 prima, i Murderdolls poi, e per finire con la sua carriera solista, aggiungendovi un tocco di alternative metal quel tanto che basta per tramutare in zombie ubbidienti un bel po’ di rocker in giro per il mondo.

Inutile, almeno per chi segue da tempo le vicende di Mr.Joseph Poole, segnalare i due bellissimi album condivisi con Joey Jordison degli Slipknot con il monicker Murderdolls, ma pure la sua carriera solista non ha deluso, specialmente con i primi due lavori, ispirati comunque da uno stesso immaginario.
Condolonces, titolo di quest’ultima uscita ispirata dalla morte di Bowie, porta almeno due novità non da poco: la firma per Nuclear Blast e la produzione affidata a Zeuss (Hatebreed, Shadows Fall ed Emmure).
Il sound, detto della lunga title track, che rappresenta una sorta un record per il genere (più di sei minuti), e delle influenze metalliche ben marcate e neanche tanto distanti dai nostri confini (ultimi Death SS), continua la tradizione del cantante statunitense, con una serie di brani che uniscono l’attitudine horror/punk ad un rock alternativo pesante e ,come già espresso, più indirizzato verso lidi metallici, quasi estremi se consideriamo il genere suonato.
E allora aspettatevi un disco serio nell’approccio, meno strutturato su film e fumetti di serie B, ma reso oscuro e malato da una forte connotazione oscura, come a volere esorcizzare la morte, non solo a livello visuale.
Wednesday 13 allora se ne esce con una serie di brani dall’impatto pesantissimo, a tratti al limite del thrash (You Breathe, I Kill, Omen Amen e Prey For Me) altri in linea con le vecchie releases (What The Night Brings e Cadaverous), altri ancora con il dark metal che vela di malinconia tracce come la title track e la conclusiva Death Infinity.
Per Wednesday 13 un album pienamente riuscito ed un un passo che piacerà non poco ai rockers dai gusti più metallici.

TRACKLIST
01.Last Rites
02.What The Night Brings
03.Cadaverous
04.Blood Sick
05.Good Riddance
06.You Breathe, I Kill
07.Omen Amen
08.Cruel To You
09.Eulogy XIII
10.Prey For Me
11.Lonesome Road To Hell
12. Condolences
13. Death Infinity

LINE-UP
Troy Doebbler – Bass
Roman Surman – Guitar
Kyle Castronovo – Drums
Jack Tankersley – Guitar
Joseph Poole “Wednesday 13” – Vocals, Guitar

WEDNESDAY 13 – Facebook