Recensione

La Sliptrick Records vola in Russia e si porta a casa questi sei ragazzi di Mosca, al debutto con Let’s Make It Real, una mezz’ora di facili melodie tra rock alternativo, elettronica e la solita alternanza tra toni estremi e coretti puliti da cantare tutti in coro in mezzo alla pista da ballo come se non ci fosse un domani.

Pericoloso e graffiante come un piccolo batuffolo felino, il sound dei Bright Delight sa tanto di pop, e nonostante le apparenze non trova sponda in nessuno dei generi che formano la famiglia del rock/metal moderno, dal metal core, all’hardcore passando per l’alternative metal.
Dalla title track posta come intro fino alla conclusiva Last Goodbye la musica del gruppo russo è un susseguirsi di melodie danzerecce su una base pop/rock adolescenziale, troppo poco per creare interesse in chi ama le sonorità moderne che hanno invaso il mercato del rock e del metal in questi ultimi anni: sarà più facile quindi raccattare fans tra i quattordicenni con le caviglie scoperte a gelare nel freddo della madre Russia e di qualche capitale europea.

Tracklist
01. Lets make it real
02. Follow the dream
03. Let me burn
04. Reasons to fight
05. Not Alone
06. Reality
07. Recall
08. Faith
09. Last Goodbye

Line-up
Stan
Alex
Alex
Den
Michael
Jorge

BRIGHT DELIGHT – Facebook