Recensione

Avete presente quando non vi ricordate di aver visto un film e, alle prime immagini che scorrono sul video, tutto torna perfettamente impresso nella mente fotogramma per fotogramma?

A sentire il secondo album degli Eufory, la sensazione viene amplificata a dismisura, trovandosi al cospetto di un album di discreto power metal che rispecchia il sound teutonico in toto, così da risultare un sunto di quello che Gamma Ray, Iron Savior e soprattutto Edguy hanno fatto anni fa.
Il quintetto slovacco licenziaper Sliptrick Records Higher and Higher, secondo album e successore del debutto Flying Island Eufory, e sembra di essere ripiombati nella seconda metà degli anni novanta, quando in Europa il ritorno dei suoni classici si dividevano il mercato con il sound moderno in arrivo in massa dagli States.
Dragon Hearts, Karmic Eyes, Dancing Star, fino alla cover della motorheadiana One More Fucking Time, risulta uno sprofondare nelle sabbie mobili del power metal classico, melodico e potente tanto basta da battere il piedino alla seconda nota, ma talmente scolastico da non riuscire ad andare oltre ad un compitino fin troppo facile.
Questo è il classico esempio di un album che purtroppo sarà ignorato o valutato solo dai fans più sfegatati di un genere che, in questi anni, pare aver esaurito ogni tipo di velleità artistica, specie se non viene supportato da un talento superiore alla media o da qualche ottima idea compositiva che possa dare un minimo appiglio per restare a galla.
Gli Eufory fanno di tutto per non deludere i fedelissimi del genere, ma a meno che non viviate a pane e power metal classico, lasciate Higher and Higher dove sta.

Tracklist
1.Dragon Hearts
2.Louder
3.Karmic Eyes
4.What a Shame!
5.On a Pyre
6.Dancing Star
7.Soldier from Beyond
8.I Want Out
9.One More Fucking Time (Motörhead cover)

Line-up
Ľuboš Senko – Main vocals
Števo Hodoň – Guitar/Backing Vocals
Peter Drábik – Guitar/Backing Vocals
Miriama “Mima” Hodoňova – Drums
Aďo Benca – Bass

EUFORY – Facebook