Recensione

La scena estrema olandese ha avuto in passato i suoi momenti di gloria, mentre recentemencote sembra essere passata in secoindo piano, n i gli amanti del genere a guardare perennemente più a nord verso la solita penisola scandinava.

Eppure band come gli Izegrim, capitanati dalla cantante e bassista Marloes Voskuil, attivi da ormai vent’anni e con una discografia importante alle spalle che include cinque full length, risultano delle ottime realtà che uniscono il death metal melodico a quello guerresco di qualche decennio fa.
Per la Listenable Records esce Beheaded By Trust, ep di quattro brani che segue di un paio d’anni l’ultimo lavoro sulla lunga distanza, The Ferryman’s End, concept legato all’attesa della pena capitale di un condannato.
I quattro brani sono duri come l’acciaio, con la cantante che al growl alterna urla disperate e declamatorie ed un sound che amalgama come già scritto death metal melodico e sound di matrice Bolt Thrower.
Diciassette minuti intensi e devastanti, un’ottimo antipasto servito dal gruppo sulle note di queste quattro bombe sonore che hanno nella title track il brano più convincente.
Gli Izegrim si dimostrano una band interessante, sicuramente ben salda nella scena underground europea, e Beheaded By Trust potrebbe risultare un buon modo per fare la loro conoscenza o per far passare il tempo in attesa di un prossimo full length.

Tracklist
1.Beheaded by Trust
2.Stain In The Bloodline
3.Retraumatized
4.Warmonger II

Line-up
Jeroen Wechgelaer – Guitars
Marloes Voskuil – Bass, Vocals (backing), Vocals
Bart van Ginkel – Guitars
Ivo Maarhuis – Drums

IZEGRIM – Facebook