Recensione

Nella storia del thrash metal di matrice europea non ci si deve solo ricordare del triumvirato tedesco Sodom- Kreator- Destruction, perché tante sono le band nate nel corso degli anni ottanta che, pur valide, si sono fatte valere solo entro i confini del genere e ad esclusiva dei suoi fans.

Una di queste sono sicuramente i Necronomicon, tedeschi D.O.C. attivi dalla metà del decennio più importante per il thrash e per tutto l’heavy metal classico, e sopravvissuti con fasi alterne a più di trent’anni di mode e trend.
Il nuovo album si intitola Unleashed Bastards, avvicina la band alla doppia cifra per quanto riguarda i full length (questo è il nono, dando un minimo di continuità alle uscite, visto che l’ultimo album risale al 2015 (Pathfinder… Between Heaven and Hell).
Pochi fronzoli in quanto a uscite minori, con la discografia del gruppo che si concentra sulle opere dalla lunga distanza, anche se tra Escalation (ultimo lavoro uscito negli anni ottanta) e Construction Of Evil (il primo del nuovo millennio) il gruppo tedesco ha limitato le sue uscite al solo Screams, uscito nel 1994.
Thrash metal dunque, prodotto molto bene, con abbondante dispiego di brani potentissimi e di trazione germanica, vicini a quanto uscito ultimamente in casa Destruction.
Unleashed Bastards si sviluppa su una dozzina di tracce spaccaossa per una cinquantina di minuti: canzoni come l’opener Burn And Fall e la seguente Live The Lights On sono quanto di più classico troverete in giro, all’interno di un lavoro suonato in maniera convincente, cantato dallo storico singer Freddy con tutto il mestiere di un vocalist da una vita davanti al microfono e valorizzato da un lavoro strumentale molto efficace .
Il tutto contribuisce alla creazione di un muro di cemento armato metallico che non conosce pause, ma solo precisi momenti di quiete atmosferica che prepara alle esplosioni metalliche, come in My Name Is Vengeance o Forbid Me From Living, un crescendo di potenza che non lascia scampo.
In conclusione possiamo sicuramente definire Unleashed Bastards un buon ritorno per i Necronomicon ed un lavoro da consigliare senza riserve agli amanti del thrash metal classico di scuola europea.

Tracklist
1. Burn And Fall
2. Leave The Lights On
3. Total Rejection
4. Malevolent
5. We Did We Do
6. Imperial Hunger
7. My Name Is Vengeance
8. Forbid Me From Living
9. Unleashed
10. Religion Live Fast
11. Personal Enemy
12. The Nightmare Continues

Line-up
Freddy – Vocals, Guitar
Marco – Bass
Chris – Drums
Mike – Guitar

NECRONOMICON – Facebook