Recensione

L’alternative rock/metal di questi primi anni del nuovo millennio è sicuramente uno dei generi più seguiti e popolari tra i giovani.

Le scene pullulano di band con un livello qualitativo soddisfacente e le sorprese sono sempre dietro l’angolo, iniziando dalla tanto bistrattata (in campo rock) Italia, senza dimenticare gli Stati Uniti, padri di queste sonorità e la sempre presente Scandinavia.
I Port Noir infatti sono svedesi, licenziano questo nuovo lavoro per Inside Out, label famosa in ambito progressivo, questa volta alle prese con un sound lontano dalle solite produzioni.
The New Routine è il terzo lavoro su lunga distanza per il trio composto dal chitarrista e cantante Love Andersson, dal batterista Andreas Wiberg e dal chitarrista Andreas Hollstrand.
Il sound proposto è un rock alternativo appena sfiorato da venti metal, farcito di soluzioni elettroniche e ritmiche che sfruttano le ispirazioni alternative statunitensi in materia di rap/rock (Rage Against The Machine).
La particolarità del sound di cui si fregiano i Port Noir sta nell’amalgamare l’approccio del gruppo di Tom Morello con il rock sofisticato dei Muse, perdendo inevitabilmente in impatto.
Proviamo ad immaginare i Rage Against The Machine, senza la chitarra di Morello ed infarciti di atmosfere elettroniche: la cosa può funzionare a tratti, quando il basso pulsa di palpitante energia e Andersson canta con un tono più consono al genere (Old Fashioned, 13).
Il resto di The New Routine rischia di risultare però ne carne ne pesce, perché troppo morbide sono le linee elettroniche sulle quali sono strutturati gran parte dei brani, e troppo orientato verso la ricerca di una melodia vincente il mood generale di un album che rimane ad uso e consumo di un pubblico giovane e avulso dalla tradizione rock e metal.

Tracklist
01. Old Fashioned
02. Flawless
03. Blow
04. Champagne
05. Low Lights
06. 13
07. Young Bloods
08. Define Us
09. Drive
10. Down For Delight
11. Out Of Line

Line-up
Andreas Wiberg – drums
Love Andersson – vocals, guitar
Andreas Hollstrand – guitar, backing vocals

www.facebook.com/portnoirofficial