Recensione

Guidati dal dinamico John Rel, i bretoni Show Aniki propongono il loro nuovo ep esclusivamente in digitale, uscito dopo molte vicissitudini dovute a cambi di formazione.

Gli Show Aniki hanno inciso queste canzoni che sarebbero dovuto formare un disco unico, ma il posto vacante alla batteria proprio dopo le prime incisioni ha messo il gruppo francese davanti ad un bel problema, ovviato da una grande idea di John Rel coadiuvato dal grafico Gille Estines : far uscire quattro singoli con quattro copertine differenti. L’idea è subito parsa ottima, tanto da essere poi raccolta nel presente Deep Blue Sessions, secondo ep del gruppo disponibile solo in versione digitale. Il suono è molto fresco e vivace, un metal alternativo melodico e molto ben fatto, nel senso che tutto scorre bene e in maniera piacevole. Gli ascolti dei Show Aniki sono stati ottimi e molteplici, hanno un bel retroterra, e lo sanno valorizzare al meglio con un suono personale e veloce, con la giusta maturità. Nonostante i problemi di formazione il gruppo di Angers riesce a produrre buona musica e questo ep composto da quattro singoli è un ottimo biglietto da visita, per una band che si inserisce nell’ottima scuola francese del metal alternativo. Un gruppo molto melodico e bilanciato che rientra nel novero dei gruppi da seguire assolutamente.

Tracklist
01. Cowboys From Breizh
02. Deep Blue
03. Aniki
04. The Thing

Line-up
John R: Guitars, Vocals
Alx: Bass, Vocals
Celine Le Vu: Drums

SHOW ANIKI – Facebook