Recensione

A distanza di pochi mesi dall’uscita delle due raccolte Non Finirà Mai e The Faith, la Jolly Roger licenzia il nuovo lavoro di inediti della Strana Officina, nove anni dopo Rising To The Call.

L’album della leggendaria band toscana si intitola Law Of The Jungle, è composto da dieci rocciosi brani, di cui tre cantati in lingua madre, che tramandano la tradizione dello storico gruppo.
Senza nessun compromesso e neppure sorprese la band nel più puro spirito underground ed old school dà alle stampe un classico album hard & heavy, mantenendo intatte attitudine ed impatto.
Produzione e suoni volutamente di matrice vecchia scuola (e non potrebbe essere altrimenti), ritmiche che richiamano a più riprese la new wave of british heavy metal, ed un’atmosfera “live” fanno di Law Of The Jungle un album heavy metal con tutti gli attributi al loro posto, confermando il ritorno agli antichi splendori della vecchia guardia metallica made in Italy.
Law Of The Jungle ferma letteralmente il tempo: Daniele Ancillotti, Dario e Rolando Cappanera, ed Enzo Mascolo si voltano e sembrano tornare indietro per poi ripensarci e, con orgoglio, guardare avanti mentre quarant’anni di hard & heavy passano tra i solchi di brani duri come l’acciaio e tellurici mid tempo che appassionano come tanti anni fa.
Crazy About You, The Wolf Within, l’oscura Snowbound, The Devil And Mr Johnson, Difendi La Fede, inno che potrebbe rappresentare tutte le generazioni di metalheads, sono brani che contribuiscono ad alimentare l’aura leggendaria intorno al gruppo, confermando l’immortalità di questi suoni.

Tracklist
01. Law Of The Jungle
02. Crazy About You
03. Endless Highway
04. The Wolf Within
05. Snowbound
06. The Devil And Mr. Johnson
07. Love Kills
08. Difendi La Fede
09. Guerra Triste
10. Il Buio Dentro

Line-up
Daniele Ancillotti – Vocals
Dario Cappanera – Guitar
Enzo Mascolo – Bass
Rolando Cappanera – Drums

STRANA OFFICINA – Facebook