Recensione

Swedish death metal di origine controllata, impatto, riff ed un’attitudine old school che riportano inevitabilmente indietro nel tempo di almeno venticinque anni: niente di più e niente di meno, ma assolutamente in grado di entusiasmare chi ancora è posseduto dai demoni entrati nel corpo dopo il morso virale di uno zombie.

Ecco cosa si trova in questo ottimo album degli Under The Church, accompagnato da una splendida copertina che riassume quello che troverete tra i solchi di Supernatural Punishment, il secondo full length dopo Rabid Armageddon uscito nel 2015, a formare una discografia che si compone anche di un ep omonimo, un live ed uno split.
Ma veniamo a questo ottimo esempio di death metal scandinavo, licenziato dalla Pulverised Records, che arriva alla fine di un anno avaro di uscite del genere, specialmente se confrontato con quello precedente.
Niente di male, ci pensano gli Under The Church a far tornare il sorriso agli amanti del genere con una serie di brani che sono l’abc di quel sound che fece tremare il mondo: riff malati, velocità sostenuta, stop and go micidiali e quella melodia nascosta tra le corse sui manici delle sei corde, ma importantissima per marchiare a fuoco il sound di questo gioiellino.
Allora, amanti degli Edge Of Sanity, Entombed e compagnia, fatevi travolgere dalla forza di Supernatural Punishment e delle sue nove devastanti tracce, di cui The Stygian Horror è il perfetto benvenuto che gli Under The Church vi danno prima di venire inseguiti da zombie famelici al suono delle varie Ancient Ritual, Vitalizing Funeral e Wretched Disfigurement.

Tracklist
1. The Stygian Horror
2. Supernatural Punishment
3. Ancient Ritual
4. Staircase To Hell
5. Vitalizing Funeral
6. The Death Of Innocence
7. Crypt Of Pelvises
8. Wretched Disfigurement
9. Silence Of The Shadows

Line-up
Erik Qvick – drums
Lars Henriksson – bass
Erik Sahlström – vocals
Erik Wallin – guitars
Marcus Klack – guitars

UNDER THE CHURCH – Facebook