Recensione

Un lento marciare prima di arrivare in una terra arsa dal sole e dalle fiamme che si propagano, mentre il magma si avvicina disintegrando qualsiasi cosa al suo passaggio.

Solo a tratti l’urgenza rabbiosa di chi prova a mettersi in salvo risveglia istinti di sopravvivenza, mentre accelerazioni e mid tempo scandiscono i passaggi di questo monolitico doom/sludge intitolato Under The Moonlight.
Loro sono i brasiliani Erasy, quartetto attivo dal 2012 con un full length alle spalle intitolato The Valley Of Dying Stars, una devastante macchina doom metal, impressionante per potenza e rabbiosa attitudine estrema, con un sound che alterna lenti movimenti che si avvolgono tra loro come enormi serpenti in una grottesca danza, per poi trasformarsi in mid tempo di una pesantezza disarmante.
Compongono questo 7″ rigorosamente in vinile due brani, la title track e The Deal, che si muovono sulle stesse imperturbabili coordinate, formando una jam compatta.
Lo scream rabbioso completa il quadro estremo del sound degli Erasy, e soltanto gli assoli lasciano filtrare dal muro sonoro innalzato dal gruppo brasiliano luci melodiche all’interno dell’oscura e malata atmosfera dell’opera.
Un buon lavoro minore, se così si può considerare questo 7″ che riesce a convincere più di tanti full length ascoltati di recente: quindi se amate Black Sabbath e Crowbar in egual misura, Under The Moonlight è assolutamente consigliato.

Tracklist
1. Under The Moonlight
2. The Deal

Line-up
Joilson Santos – Bass
Lèo Carvalho – Guitars
Vurmun – Drums
Luciano Penelu – Vocals

ERASY – Facebook