Recensione

Quando si parla di metal classico di matrice statunitense spesso ci si dimentica dei Fifth Angel, band nata nella prima metà degli anni ottanta nello stato di Washington ed autrice di due pietre miliari dell’heavy metal di quel periodo: il debutto omonimo del 1985 e Time Will Tell, licenziato nel 1989 e fin qui ultimo parto del gruppo.

Parliamo quindi di storia dell’US Metal, con la band che poteva contare su due bellissimi lavori che non avevano nulla da invidiare alle opere dei più famosi Metal Church, Crimson Glory e Queensryche.
Purtroppo la carriera del gruppo si interruppe dopo l’uscita del secondo lavoro e, a parte qualche esibizione dal vivo, la speranza di vedere un album targato Fifth Angel fare bella mostra di sé nelle vetrine dei negozi di settore (ormai pressoché virtuali) era praticamente nulla.
Ed invece, con non poca sorpresa di fans e addetti ai lavori, la Nuclear Blast licenzia The Third Secret, terzo full length del gruppo dopo quasi trent’anni, un album aspettato e desiderato dagli amanti dei suoni classici.
La band che si presenta in questo metallico 2018 è composta per tre quarti da quella che registrò Time Will Tell con Ken Mary alla batteria, John Macko al basso e Kendall Bechtel alla chitarra e voce, visto che lo storico singer Ted Pilot non è più della partita.
Il quinto angelo non fa prigionieri e, spada lucente in pugno, scaglia fendenti di heavy power metal mietendo vittime, una giustizia divinamente metallica che, se risulta ben salda nella tradizione statunitense, ha nell’heavy metal epico e portentoso di Ronnie James Dio una delle sue massime ispirazioni, grazie soprattutto alla straordinaria prestazione di Bechtel dietro al microfono.
Con tali premesse The Third Secret non può che uscire vincitore da questa sfida che vede i Fifth Angel contro il tempo che inesorabilmente passa ma che, questa volta, non inficia la riuscita di un lavoro che risulta fresco ed esaltante, un album classico nella più pura definizione del genere.
La tracklist non lascia scampo con una serie di brani scolpiti nella storia dell’heavy metal, dal piglio epico e drammatico, mid tempo che lasciano a chitarra e voce il palcoscenico tra solos che sono lampi nel cielo e acuti che squarciano montagne come nella spettacolare title track, nella maideniana Queen Of Thieves o nella potentissima This Is War.
Bellissimo e colmo di quel pathos che permea i grandi album, The Third Secret risulta uno dei ritorni più riusciti degli ultimi tempi.

Tracklist
1. Stars Are Falling
2. We Will Rise
3. Queen Of Thieves
4. Dust To Dust
5. Can You Hear Me
6. This Is War
7. Fatima
8. Third Secret
9. Shame On You
10. Hearts Of Stone

Line-up
Kendall Bechtel – Guitar & Lead Vocals
John Macko – Bass
Ken Mary – Drums & Backing Vocals

FIFTH ANGEL – Facebook