Recensione

To the Hall of the Stars è l’ep di esordio dei tedeschi Isgalder, band avviata da Grimwald (Dauþuz) e da Moppel.

Il gruppo della Turingia, che si è nel frattempo allargato a quartetto con l’ingresso di altri due musicisti, offre un buon black metal epico, genere che quando è suonato con intensità e buon gusto melodico fa sempre la sua ottima figura, pur non brillando certo per originalità.
Il lavoro è uscito anche nel formatto casetta, a cura Narbentage Produktionen, e consta di tre brani che vengono poi replicati in una versione leggermente diversa sul lato B (ove presente); in questa ventina di minuti gli Isgalder danno buona prova delle loro capacità compositive mettendo in mostra tutti i pregi della variante epica del black, incluso l’utilizzo di clean vocals stentoree ed evocative.
Troviamo quindi una classica cavalcata come The Ravendale, una traccia per lo più rallentata come Elder Wisdom che va persino ad evocare doom band in stile Procession, ed una conclusiva Soaring Mountains che sintetizza al meglio i diversi aspetti esibiti nei brani precedenti.
Quella degli Isgalder è una prova decisamente positiva, anche se come sempre bisognerà attendere almeno il primo full length per potersi fare un’idea più articolata sull’effettivo valore della band tedesca.

Tracklist:
1. The Ravendale
2. Elder Wisdom
3. Soaring Mountains
4. The Ravendale (Alternate Version)
5. Elder Wisdom (Alternate Version)
6. Soaring Mountains (Alternate Version)

Line-up:
Moppel – Drums, Keyboards, Bass
Grimwald – Guitars, Vocals

ISGALDER – Facebook