Recensione

Ogni disco nasce con uno scopo particolare, alcuni ci intrattengono, altri nascono con lo scopo di trasmettere delle sensazioni e delle emozioni, ma pochi nascono per raccontare fedelmente la vita e gli avvenimenti legati ad essa.

Il disco d’esordio e anche ultimo disco dei Lumbar è una dimostrazione di come la musica possa rispecchiare fedelmente le vibrazioni della vita. I Lumbar sono composti da autentiche colonne portanti di un certo modo di fare musica pesante come Aaron Edge, (Ramprasad, Bible Black Tyrant, Rote Hexe, Iamthethorn, Roareth, Phemüt), un certo Mr. Mike Scheidt e basta dire la parola magica Yob, e Tad Doyle (Brothers of the Sonic Cloth, TAD). Come potete vedere non si potrebbe volere un gruppo migliore, e come potete sentire in questa ristampa dell’italiana Argonauta Records, il risultato è di assoluta eccellenza. Ma qui la musica è un mezzo per poter ascendere a qualcosa di nuovo e diverso, usando la sofferenza come combustibile di un processo alchemico che aspira a portare l’uomo ad un livello superiore di conoscenza. Il passo di questo disco è pesante, magniloquente ed usa vari registri musicali per dipingere un quadro iperrealista. Il disco nasce nel primo anno di malattia di Aaron Edge, dopo che gli fu diagnosticata la sclerosi multipla. Dopo cinque anni Aaron è ancora tra noi e suona forte, con i suoi Bible Black Tyrant che sono sempre su Argonauta Records, e con questa ristampa del disco dei Lumbar ci dà l’opportunità di ascoltare questo mostro sonoro con altre orecchie. Ambient, sludge, doom, post metal e soprattutto un groove continuo, uno scavare dentro le nostre vite che non conosce tregua, cercando di capire qualcosa di questo mistero. Il disco è permeato di un senso di sconfitta che pulsa e si muove insieme a noi, perché siamo noi che abbiamo perso, ma non poteva essere altrimenti, la partita era già truccata dall’inizio. The First and Last Days of Unwelcome esprime un’ampia gamma di sentimenti, sublimati da una composizione ed un’esecuzione fuori dal normale, anche perché le persone coinvolte amano e conoscono a fondo ciò che fanno. Questa ristampa è un’ottima occasione per ritrovare un demone musicale che ci può essere di grande aiuto e conforto, musica che nasce dalla sofferenza e dalla paura, con lo scopo di farci andare più in alto.

Tracklist
1 Day One
2 Day Two
3 Day Three
4 Day Four
5 Day Five
6 Day Six
7 Day Seven

Line-up
Mike Scheidt
Tad Doyle
Aaron Edge

LUMBAR – Facebook