Recensione

Gi Whipstriker sono una band che abbonda di uscite tra split ed ep e che arriva al quarto full length in carriera, iniziata nel 2010 nella lontana terra brasiliana, sporcata di sangue dal loro speed thrash.

Ne avevamo già parlato a suo tempo in occasione dell’uscita della compilation Seven Inches Of Hell, che racchiudeva brani tratti dai primi lavori del gruppo.
Merciless Artillery non cambia di una virgola la proposta del gruppo brasiliano e non potrebbe essere altrimenti visto il genere suonato: metal estremo rigorosamente old school, produzione da cassette in puro stile underground e partenza a manetta per non fermarsi più, in una corsa pericolosa su bolidi metallici come la title track, Rape Of Freedom e Soldier Of Sodom.
Il sound è quindi di matrice ottantiana, segnato da un’indole estrema, guerresca e luciferina in un tributo a Venom, Slayer, Sodom e compagnia; Merciless Artillery nel genere ha un suo perché, l’attitudine e l’impatto sono perfetti per risultare credibili ai fans duri e puri, rimanendo un’opera ad esclusiva loro e di pochi altri, ma per gli Whipstriker non credo sia un problema.

Tracklist
1.Merciless Artillery
2.Rape of Freedom
3.Calm After Destruction
4.Mantas´Black Mass
5.Soldier of Sodom
6.Warspell
7.Enemies Leather
8.Bestial Hurricane

Line-up
Whipstriker – Bass, Vocals

WHIPSTRIKER – Facebook