Recensione

Il post metal non parrebbe essere uno tra i generi più diffusi sul suolo spagnolo, almeno facendo riferimento al materiale che, di norma, viene portato alla nostra attenzione.

I Buensuceso si presentano, quindi, come una relativa novità, nascendo dalle ceneri della sludge band Buffalo, con Sergio Espinosa e David Moreno a raccogliere attorno a loro altri musicisti per dar vita ad una nuova entità che, muovendosi da quelle basi, andasse ad esplorare ambiti più soffusi e nel contempo sperimentali.
Se post metal deve essere, tanto vale che sia strumentale, come ormai è d’uso, anche se in questo secondo ep pubblicato dal gruppo viene fatta un eccezione in Winderkammer, dove il growl dell’ospite Juan Ángel Martos dei Goddamn completa un brano già di per sé differente dal resto della tracklist, andando a rievocare le pulsioni più estrema che sono, evidentemente, nel background della band iberica.
Proprio per questo, il post metal dei Buensuceso vive di strappi che giungono a sferzare con frequenza l’andamento più liquido e sognante che ne rappresenta il normale contraltare, spesso seguendo un schema che prevede un logico e condivisibile crescendo.
Detto, a livello di pura curiosità, dei titoli delle singole tracce che rivaleggiano per lunghezza con quelli dei primi album dei Bal-Sagoth, ritengo che il manifesto ideale del lavoro sia un brano squisito come The tulip curse came with the arrival of fall, nel quale le diverse anime si amalgamo in maniera del tutto naturale, mantenendo alta la tensione emotiva sia nella più pacata parte iniziale che nella più ariosa apertura della sua seconda parte.
Analogy: The Sun | Divided Line si segnala per poco meno di mezz’ora di buona musica, capace di mettere in luce un nome nuovo e da seguire con estrema attenzione nel prossimo futuro.

Tracklist:
1.With a puff of wind, the fire of the cave went out and its shadow disappeared with unfulfilled desires
2.On the one hand, the poor put down, surrendered bought all the things were taken, much cohesion, a lot of sweetness
3.The tulip curse came with the arrival of fall
4.Wunderkammer
5.She needed two words to apologize… Whilst, he needed an eternity to be forgiven
6.Fate forgive us

Line-up:
Dave Moreno – Drums
Johnny de Dios – Guitar
Ed Xavier Quesada – Bass
Serj Spine – Guitar and Whispers
KNTRO – teclados, synths, secuencias…

BUENSUCESO – Facebook

Potrebbe piacerti: