Recensione

Primo lavoro per gli HumanasH, creatura nata dall’oscurità, strettamente legata all’horror metal old school e ai maestri Death SS, pensata dal 1993 ma solo ora realizzata.

La mente dietro a questo interessante progetto è Giovanni Cardellino, qui con lo pseudonimo di John Goldfinch, singer dei doom progsters L’impero Delle Ombre, qui in versione molto più veloce ed heavy.
Goldfinch asseconda la sua fame di heavy metal chiamando a sé una manciata di ottimi musicisti della scena nostrana come il batterista Dario Petrelli, suo compagno nell’Impero Delle Ombre, Nicola Lezzi e Gabriele Muja, rispettivamente bassista e chitarrista dei Ghost Of Mary e Francesco Probo, chitarrista dei Mnemos.
Licenziato dalla Jolly Roger Records, Reborn from the Ashes è un mini album di sei tracce che vede la partecipazione di Steve Sylvester in veste di ospite sull’opener Evil Metal Obsession, a ribadire l’influenza che la leggendaria band ha avuto sulla nascita del progetto.
I sei brani mostrano variazioni di atmosfera ed impatto, rimandando appunto all’heavy speed metal ottantiano, ma vengono arricchiti  da un talento tutto italiano per le tematiche oscure ed horror.
Dimenticate dunque il classico lavoro speed alla tedesca, anche se in Reborn From The Ashes si viaggia spediti (Night Adventure in a Desecrated Church) sul pendolino metallico che compare dal nulla, un treno fantasma che ci accoglie nel suo mondo orrorifico, tra vampiri, chiese sconsacrate e monasteri dove si nasconde Lucifero, tra il saio di monaci maledetti.
La title track è una classica song heavy speed, così come la precedente The Nightmare Begins e la devastante The Liberation Of The Cursed Spirit, mentre la conclusiva The Eternal Darkness è una suggestiva traccia dal taglio horror, nella quale una eterea voce femminile ci accompagna tra i corridoi bui di un maniero abbandonato: le possibilità di ritornare alla luce si fanno sempre più labili man mano che ci addentriamo, ipnotizzati da questa dannata sirena e la band ci lascia al nostro destino mentre le note sfumano.
Per gli amanti dell’horror metal e dell’heavy metal old school, Reborn From the Ashes è un lavoro decisamente da non perdersi.

Tracklist
1.Evil Metal Obsession
2.Night Adventure in a Desecrated Church
3.The Nightmare Begins
4.Reborn from the Ashes
5.The Liberation of the Cursed Spirit
6.Eternal Darkness of Being

Line-up
John Goldfinch – Vocals
Gabriel Goya – Lead and Rhythm Guitar
Francis Probus – Lead and Rhythm Guitar
Nicholas Lestat – Bass
Peruvian – Drums

HUMANASH – Facebook