Recensione

Ottimo split album, questo edito dalla Hand of Death Records, a suo modo anomalo visto che per una volta le due band protagoniste non afferiscono allo stesso genere musicale, anche se alcune caratteristiche in comune sono ugualmente percepibili durante l’ascolto.

Gli Aseethe arrivano dallo Iowa e rappresentano senz’altro il volto estremo del lavoro: la band è attiva da circa un decennio e ha già dato alle stampe due full length, oltre ad una sfilza di uscite dal minutaggio ridotto.
Il sound proposto è un doom privo di misericordia, aspro e corrotto da elementi dronici: Wrong non ha proprio nulla di sbagliato, nonostante il titolo, anzi è un brano che rappresenta al meglio le potenzialità di questo trio che, quando ci si aspetta che i riff si ripieghino ancor di più su sé stessi, spara una sfuriata noise pesante quanto sorprendente.
Più lineari, a modo loro, sono gli Snow Burial, altro trio, ma questa volta proveniente da Chicago, e dalla genesi decisamente più recente, i quali offrono invece un post metal che trae inevitabilmente linfa dai Neurosis rivelandosi magari prevedibile ma di indubbio spessore ed intenso quanto basta.
Troviamo quindi due maniere ugualmente interessanti ed efficaci di affrontare la materia metallica, con un carico di genuina rabbia e purezza di intenti che rappresenta infine il preannunciato tratto comune.

Tracklist:
1. Aseethe – Wrong
2. Snow Burial – Sever The Bloodline

Line-Up:
Aseethe
Danny Barr – Bass, Vocals
E. Diercks – Drums
B. Barr – Guitars, Vocals, Electronics, Synth

Snow Burial
Ben
Brandon
Andrew

ASEETHE – Facebook

SNOW BURIAL – Facebook