Recensione

Una bomba atomica estrema questo nuovo lavoro dei deathsters tedeschi Necrotted, fautori di un death metal moderno, colmo di blast beat e mid tempo dal groove pesante come un carro armato, mentre mitragliate thrash metal portano il livello di violenza al massimo consentito per il genere.

Un macello dunque, perpetuato da questi sei guerrieri che affroantno la materia con piglio e senza compromessi, mettendo sul piatto un impatto clamoroso.
Le lodi si fermano qui, mentre una leggera stanchezza si fa spazio in chi ascolta, provato da questo devastante sound che lascia qualcosa indietro per quanto riguarda la varietà risultando solo un macigno estremo.
Una lunga traccia di trentasei minuti, questo è di fatto Worldwide Warfare, una montagna che crolla, un vulcano che erutta senza soluzione di continuità mentre noi ci perdiamo tra mid tempo che avanzano come un gigante d’acciaio che tutto travolge.
Siamo al terzo album e niente è cambiato, death metal moderno che travolge senza pietà, una serie di brani che formano un unico pezzo di granito death/thrash/core che violenta i padiglioni auricolari, forte di esplosioni estreme come l’opener Worldwide, la tritaossa Hunt Down The Crown e la devastante Our Dominion.
Se la band voleva farci male, ci è senz’altro riuscita con un lavoroestremo, violento e senza la minima apertura melodica, ma decisamente poco vario … In Worldwide Warfare c’è solo distruzione e, infine, la morte.

Tracklist
1. Worldwide
2. No War But Class War
3. Hunt Down The Crown
4. Vile Vermin
5. The Lost Ones
6. My Foray, Your Decay
7. Unity Front
8. Our Dominion
9. Babylon
10. Forlorn Planet

Line-up
Fabian Fink – Vocals
Pavlos Chatzistavridis – Vocals
Philipp Fink – Guitar
Johannes Wolf – Guitar
Koray Saglam – Bass
Markus Braun – Drums

NECROTTED – Facebook