Recensione

Tornano i Perseus, uno dei migliori gruppi in Italia di heavy e power metal.

I brindisini continuano nella loro opera di costante miglioramento, sempre alla ricerca della massima qualità possibile.
Ad ogni disco questi ragazzi aggiungono qualcosa al loro suono e alla loro capacità compositiva, rendendolo ancora più epico e power. Rispetto al disco d’esordio non ci sono grossi cambiamenti, se non che hanno aggiunto ancora più melodia al loro suono. I Perseus grazie alla loro bravura tecnica riescono nella difficile impresa di fare cose difficili facendole sembrare facili. A Tale Whispered In The Night è una gioiosa macchina da guerra, con una gran cascata di note, assoli, doppie casse e la splendida voce di Antonio Abate che si coagula benissimo con il resto del gruppo. Non è facile mettere in evidenza il lato epic e power del metal senza risultare ridicoli, e i Perseus non solo riescono in questo ma vanno ben oltre, facendo un epic power di ottima fattura. La musica di gruppi come i Perseus è uno dei pochi luoghi rimasti dove la mente può correre libera e sognare ancora. Le note vanno veloci e con loro i nostri pensieri, e la melodia dei Perseus regala una vigorosa dolcezza.
Bel disco davvero.

TRACKLIST
1.Intro
2.The Diary
3.Time Over
4.Hidden Murders
5.Magic Mirror
6.Echoes Of Mind
7.Dying Every Time
8.Ana Annur
9.Deceiver
10.Lux Domini
11.Son Of The Rising Sun
12.My Endless Dream
13.Whispers In The Mist
14.I’m The Chosen One
15.Rain Is Falling
16.Legions Of Ravens
17.Never Surrender
18.The Ride Of Pegasus
19.Epilogue

LINE-UP
Antonio Abate – Voce.
Cristian Guzzo – Chitarra.
Gabriele Pinto – Chitarra.
Alex Anelli – Basso.
Feliciano Lamarina – Batteria.

PERSEUS – Facebook