Recensione

Where Do I Hide è la prima uscita targata Cloak Of Shadows, duo inglese che offre un doom dai tratti quanto mai vintage e che di certo non verrà ricordato per la propria spinta innovativa.

I due brani che si aggirano sui 6/7 minuti di durata saccheggiano abbondantemente tutti i nomi più noti del genere nella sua veste più tradizionale, quindi è abbastanza superfluo andare a scomodarli, basti solo sapere che il vocalist Craig come nome d’arte ha scelto Osbourne, e qui direi che il cerchio si chiude abbondantemente.
Il buon Dave Gilbert offre un contributo strumentale diretto ed essenziale su cui il cantante, che rispetto al suo modello ha una voce se possibile anche più nasale oltre che effettata, fa comunque degnamente il suo maledetto e sporco lavoro.
Thy Haunted Kingdom e Where Do I Hide sono due canzoni che vanno ascoltate come se fossero tracce rimaste fuori dalla scaletta di un qualsiasi album uscito in terra albionica all’inizio degli anni ottanta: tale riesumazione resta qualcosa di assolutamente piacevole, ma nulla più, ed è improbabile che un’eventuale prossima uscita dal minutaggio più corposo possa essere foriera di particolari scostamenti rispetto a questo ep.

Tracklist:
1. Thy Haunted Kingdom
2. Where Do I Hide (Pregabalin Hex)

Line-up:
Dave Gilbert – All instruments
Craig Osbourne – Vocals