Recensione

Gli Steelawake, giovane band nata a Milano all’inizio dello scorso anno, debuttano per l’attivissima Sliptrick Records con questo piacevole lavoro autointitolato.

Gli Steelawake sono un quartetto formato da Matteo Piacenti (voce e chitarra), Daline Diwald (voce e chitarra), Stefano Guandalini (basso) e Piero Impalli (batteria): il loro rock alternativo si ispira al sound a stelle e strisce che ha fatto e continua a fare sfracelli sulle radio rock di tutto il mondo, quindi non aspettatevi chissà quali nuove strade bensì una raccolta di brani robusti nei suoni di chitarra, vari nelle ritmiche e ruffiani nei cori, quanto basta sicuramente per non dimenticarli in fretta.
E’ buono l’uso delle voci, con il controcanto di Daline che accompagna l’ottimo piglio con cui Teo affronta le ruvide, melodiche e alternative trame di brani come l’opener Run And Hide, il singolo Dragging You Inside e l’ottima e diretta Empty Eyes.
Troviamo ancora riff moderni e groove possente in Not Alright, altro brano top di questo lavoro, che ha nel suo cuore i momenti migliori, con See The Demons ed Anything ad alzare ulteriormente la temperatura.
Le chitarre graffiano che è un piacere in questo lavoro firmato Steelawake, con il gruppo lombardo che riesce a non sacrificare la melodia pur lasciando che la tensione dei brani rimanga alta, uscendo a tratti dai confini del rock per spingersi verso territori prettamente metal.
Buon debutto, quindi, per un’altra valida realtà italiana che si pone quale alternativa al predominio delle band statunitensi in questo settore.

Tracklist
01. Run And Hide
02. Who You Are
03. Hot Mess
04. Dragging You Inside
05. Empty Eyes
06. Not Alright
07. Had Enough
08. See The Demons
09. Anything
10. Nothing Left To Say
11. Save Me
12. Right Where I Belong
13. Lost Forever

Line-up
Matteo Piacenti – Vocals/Guitar
Daline Diwald – Vocals/Guitar
Stefano Guandalini – Bass/Backing vocals
Piero Impalli – Drums

STEELAWAKE – Facebook